ALBO ARTIGIANI IN CANTON TICINO Confartigianato Imprese prosegue la battaglia


10 luglio 2017

Nei giorni scorsi una delegazione di Confartigianato composta da rappresentanti di Confartigianato Lombardia e Piemonte, è intervenuta presso il Ministero dello Sviluppo economico, nell’ambito della X sessione del Dialogo economico italo-elvetico.

italia_svizzera_lia_artigiani_sondrioAl centro del confronto, la ricerca di soluzioni ai problemi ancora aperti riguardanti la Legge Imprese Artigianali (LIA) del Canton Ticino in vigore dal primo febbraio 2016.

I rappresentanti di Confartigianato hanno confermato l’impegno a difesa degli interessi delle nostre imprese artigiane che lavorano in territorio svizzero.

Nel merito, la delegazione di Confartigianato ha ribadito con forza la necessità di modificare la LIA, in coerenza con quanto previsto dagli Accordi bilaterali e dalla Direttiva Europea sulla libera circolazione delle persone estesa anche alla Svizzera.

Con questa legge rivolta a tutte le imprese della filiera del sistema abitare che operano in Canton Ticino (sia svizzere che straniere), il legislatore ticinese ha voluto limitare la concorrenza all’interno dei confini cantonali, giustificando l’intervento quale misura di svizzera_artigiani_sondriocontrasto al dumping salariale e al lavoro nero, con conseguenza negative soprattutto per le imprese italiane, in termini di maggiori oneri finanziari e amministrativi.

Basti dire che, tra il 2015 e il 2016, i prestatori di servizio transfrontalieri (lavoratori distaccati e indipendenti di imprese italiane) sono diminuiti del 13,1%. Ciò è dovuto soprattutto al calo di 1.455 prestatori di servizi nei settori soggetti all’obbligo di iscrizione all’Albo LIA.

In particolare, gli esponenti di Confartigianato hanno sottolineato l’importanza del riconoscimento dell’esperienza professionale pluriennale delle nostre imprese, quale requisito tecnico professionale per poter operare, senza richiedere il superamento di test di verifica o il conseguimento di titoli professionali svizzeri.

Da parte loro, i rappresentanti elvetici hanno annunciato che si è in attesa delle sentenze del Tribunale Amministrativo Ticinese in merito ai ricorsi presentati. A questo proposito, la maggior parte dei 16 ricorsi è stata presentata da imprese svizzere e il più importante dalla Commissione Svizzera della Concorrenza.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149