Appalti Pubblica Amministrazione. Obbligo di pagamento anticipato del 10%


6 settembre 2013

Una delle principali novità del Decreto Fare (Dl 69/2013, convertito con la Legge 98/2013) nel settore degli appalti pubblici è operativa da subito. Dal 22 agosto 2013 è obbligatorio, per tutte le pubbliche amministrazioni appaltanti, pagare anticipatamente alle imprese esecutrici, già all’atto della firma del contratto, il 10% dell’importo contrattuale.

La reintroduzione dell’obbligo, in via comunque sperimentale per i bandi pubblicati fino al 31 dicembre 2014, ha l’obiettivo di aiutare le imprese del comparto edile, stroncate da anni di crisi. In questa fase di difficoltà ad ottenere credito dalle banche, anche a breve termine, il 10% pagato subito dagli enti appaltanti può essere infatti una importante boccata d’ossigeno per le imprese artigiane.

Il meccanismo dell’anticipo contiene 2 precisi paletti:

  • L’entità, che non può in ogni caso superare il 10% dell’importo contrattuale.
  • L’obbligo, per l’impresa, di versare una fideiussione a garanzia dell’adempimento contrattuale; a fronte dell’erogazione dell’anticipazione, dunque, l’appaltatore deve costituire una garanzia fideiussoria bancaria o assicurativa di importo pari all’anticipazione, maggiorato del tasso d’interesse legale applicato al periodo necessario per il recupero della somma anticipata, secondo il cronogramma dei lavori. L’importo della garanzia viene gradualmente ed automaticamente ridotto in rapporto al progressivo recupero dell’anticipazione.

Comments

Leave a Reply






  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina PFPValtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149