Bonus del 55% fuori dalla Finanziaria

Salta la proroga del 55% per la riqualificazione energetica degli edifici. Il maxiemendamento alla Legge di Stabilità all’esame della Commissione Bilancio della Camera lascia fuori gli incentivi per le ristrutturazioni edilizie eco-compatibili e quindi dal 1° gennaio 2011 non sarà più possibile detrarre il 55% delle spese sostenute per la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento; il miglioramento termico dell’edificio (finestre, comprensive di infissi, coibentazioni, pavimenti); l’installazione di pannelli solari; la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale.

Una doccia fredda per piccole e medie imprese: soltanto pochi giorni fa il sottosegretario allo Sviluppo economico, Stefano Saglia, aveva confermato l’inserimento della proroga del bonus, anche in relazione agli obblighi europei che prevedono la riduzione dei consumi del 20% entro il 2020. L’agevolazione, sin dalla sua entrata in vigore dal 2007, si è rivelata particolarmente positiva, avendo prodotto investimenti per 11 miliardi e, a fronte di un mancato gettito per 6 miliardi per l’erario, ha incrementato le entrate di 3,2 miliardi con un risparmio in bolletta di 3 miliardi.

ANAEPA-Confartigianato evidenzia come il taglio del bonus del 55%, se confermato nella stesura definitiva del testo, metta a rischio la sopravvivenza di migliaia di piccole imprese che lavorano con le eco-ristrutturazioni e cha fanno da traino all’intero comparto edile, duramente provato dalla crisi. ANAEPA, pertanto, è impegnata in un’azione di forte pressione nei confronti del Governo, al fine di ottenere la reintroduzione di questa efficace misura, che tra l’altro, ha prodotto straordinari risultati in termini di risparmio energetico a beneficio dell’intera economia nazionale.

Tag: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.
Informativa sulla Privacy

CONTATTI