Comune Unico in Valchiavenna, la posizione di Confartigianato


29 ottobre 2012

Il confronto aperto in Valchiavenna in ordine alla possibile nascita di un comune unico merita una riflessione e un’attenzione da parte di tutti. Dai cittadini alle forze sociali ed economiche.

La Sezione di Chiavenna di Confartigianato intende esprimere la propria posizione nel rispetto dei ruoli e delle istituzioni locali preposte ad assumere una decisione in tal senso.

Nel merito possiamo affermare di non essere preliminarmente contrari al “Comune unico” e riteniamo sia necessario in ogni caso dare il via ad una fase propedeutica di razionalizzazione e di associazione dei servizi imposti in parte dalla legge e di strumenti di pianificazione territoriale.

In secondo luogo val la pena valutare se non sia il caso di darsi come obiettivo intermedio quello di una “Unione dei Comuni” per poi arrivare secondo un calendario già condiviso ad un comune unico.

Decisione quest’ultima però che dovrebbe passare attraverso una fase di presa di coscienza da parte dei cittadini.

In questo periodo contrassegnato dall’incertezza sul destino di altri enti come la Provincia nell’immediato e le Comunità Montane nel prossimo futuro la riflessione merita un’attenzione particolare.

Di fronte alle difficoltà di relazione fra la società civile e il mondo della politica e delle amministrazioni pubbliche appare importante richiamare tutti ad assumere posizioni dettate dall’interesse generale e nel caso in esame è bene che non venga strumentalizzato il legittimo sentimento identitario verso il proprio comune per frenare o peggio ancora per bloccare ogni tentativo di cambiamento o per conservare a priori posizioni.

Ciò premesso quello che preme sottolineare è che le esigenze e le richieste delle piccole imprese artigiane possano trovare adeguata priorità nell’agenda degli enti locali esistenti e in divenire.

Ciò vale in ogni periodo e ancor più nell’attuale congiuntura economica, produttiva ed occupazionale contrassegnata da tanti, troppi segnali di difficoltà.

Stefano Coldagelli
Presidente Sezione di Chiavenna
Confartigianato Imprese Sondrio

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2018

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video




Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina PFPValtellina
Unidata s.r.l con unico socio, Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316 - Codice fiscale 00481790145 - N.REA SO-36426 - PEC: unidata.sondrio@legalmail.it - Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.