Confartigianato Lombardia in visita all’Expo di Shanghai. Verso un’intensificazione delle relazioni con la Cina


2 novembre 2010

Il sistema delle MPMI lombarde riceve il testimone di Expo 2015

La missione di Confartigianato Lombardia a Shanghai si è aperta ufficialmente il 28 ottobre con l’incontro con la rappresentanza del CCPIT di Shanghai, l’equivalente della Camera di Commercio italiana, il cui Presidente, nell’aprire i lavori, ha ricordato come il “Made in Italy” sia per la Cina un importante modello di eccellenza.

Il Presidente di Confartigianato Lombardia, Giorgio Merletti, nel ringraziare per l’ospitalità, ha confermato l’interesse a stringere relazioni con il sistema della rappresentanza datoriale cinese, al fine di individuare possibili opportunità commerciali: “Il nostro interesse è rivolto anche a capire il modello di coinvolgimento delle piccole e medie imprese nella realizzazione dell’Expo 2010”, ha continuato il Presidente Merletti.
Nel corso dell’incontro sono poi emersi elementi importanti per lo sviluppo di un interscambio Shanghai – Lombardia. Nello specifico nell’analizzare l’interesse per il mercato cinese verso i prodotti italiani è emerso l’interesse per l’alimentare (vino, olio, vino), accessoristica in generale, e per tutti i settori riconducibili all’ambiente e risparmio energetico.

Il Presidente Giorgio Merletti ha poi ribadito la disponibilità, già manifestata quattro anni fa in occasione di un progetto di benchmarking con la Cina, a promuovere i servizi di supporto allo sviluppo delle imprese offerti dal sistema Confartigianato, primo fra tutti quello dei Confidi.

La giornata è poi proseguita con l’incontro con la rappresentanza l’associazione delle piccole imprese di Shanghai, Shanghai Small Enterprises, che dopo aver descritto lo scenario delle piccole e medie imprese cinesi e i servizi da loro offerti per lo sviluppo della cultura imprenditoriale ha illustrato le azioni messe in atto per favorire il coinvolgimento delle piccole e medie imprese cinesi all’organizzazione dell’ Expo 2010.

Venerdì 29 ottobre si è invece tenuto il Workshop “Expo 2010 – Expo2015: opportunità di business per le PMI lombarde e le PMI cinesi” organizzato nell’ambito del Forum Economico della Regione Lombardia a Shanghai. Il seminario è stato aperto dal Vice Presidente della Regione Lombardia, Andrea Gibelli; sono stati presentati i risultati di una ricerca condotta nell’ambito del progetto “NET 2015” (promosso da Confartigianato Lombardia nell’ambito della Convenzione Artigianato Anno 2009), finalizzata ad approfondire i modelli organizzativi adottati dai Paesi che hanno ospitato grandi eventi, come l’Expo di Shanghai.

“La nostra presenza all’Expo Shanghai 2010 non vuole essere solo una vetrina dove offrire al vasto mercato cinese il meglio del “Made in Italy fatto in Lombardia”, ma essere soprattutto – ha sottolineato Merletti – una grande occasione di comunicazione e promozione per le imprese lombarde”.

“La Cina, quarto partner commerciale della Lombardia, deve rappresentare per il nostro sistema imprenditoriale un interlocutore strategico con il quale migliorare il nostro interscambio – ha proseguito – In questo senso la ricerca presentata oggi deve essere uno spunto di riflessione e base di partenza per approfondire e programmare interventi di collaborazione tra il sistema imprenditoriale cinese e quello lombardo, il tutto secondo una logica di reciprocità”.

Gibelli ha quindi sottolineato le opportunità aperte per le imprese lombarde: “Shanghai ha 350.000 imprese, costituite soprattutto da piccole e medie aziende, la Lombardia ne ha 800.000. I numeri si possono quindi confrontare e dimostrano che le aziende cinesi intendono investire sul nostro territorio. La Lombardia è la prima regione italiana sulla quale investono paesi stranieri e la Cina si candida tra questi perché crede nel nostro sistema produttivo, non solo come mercato, ma come capacità di fare sinergie con le piccole e medie imprese”.

La Delegazione di Confartigianato e Regione Lombardia all'Expo di Shanghai 2010

A chiusura della mattinata il Presidente Merletti ha siglato un protocollo di collaborazione con la Shanghai Small Enterprise Trade Develop, associazione di piccole imprese di Shanghai, alla presenza del Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni, che ha auspicato che questo sia un primo passo verso un rapporto di collaborazione proficuo e duraturo per entrambi i Paesi.

La missione di Confartigianato Lombardia a Shanghai si è conclusa sabato 30 ottobre con la visita all’Expo durante la cerimonia ufficiale di presentazione di Expo Milano 2015, davanti ai delegati del Bureau International des Exposition, gli operatori internazionali e ai media stranieri e il formale passaggio del testimone tra Shanghai e Milano. Alla celebrazione, presieduta per la Lombardia dal Presidente della Regione Roberto Formigoni e dal Vice Presidente Andrea Gibelli, dal Presidente della Provincia di Milano Guido Podestà, hanno preso parte il Presidente di Confartigianato Lombardia Giorgio Merletti e il Segretario Regionale Vincenzo Mamoli.

“La presenza italiana all’Expo Shanghai 2010, palcoscenico di primordine per l’intero sistema Italia, è la testimonianza del saper fare italiano; un’eccellenza conosciuta e riconosciuta in tutto il mondo che costituirà, unitamente alla capacità di coinvolgere tutti gli attori del sistema economico-produttivo lombardo, il successo dell’Expo 2015. Solo così facendo, l’Expo 2015 potrà essere all’altezza del nostro paese e delle nostre reali capacità e possibilità. Questo è quello che ci chiedono le imprese lombarde” ha commentato il Presidente Merletti.

“Dall’esperienza in Cina intendiamo raccogliere tutti gli elementi di positività e criticità emersi dall’esposizione universale di Shanghai contribuendo così all’individuazione di un modello di governance pubblico-privato in grado di valorizzare il know-how italiano” ha concluso Merletti.

Soddisfatto della missione anche il Vice Presidente di Confartigianato Imprese Sondrio Gionni Gritti, presente all’evento con il segretario Provinciale Ornella Moroni: “l’esperienza in Cina mi ha permesso di raccogliere gli elementi di positività e criticità emersi dall’esposizione universale di Shanghai, il modello Made in Italy si è dimostrato per la Cina un importante modello di eccellenza. E’ importante per lo sviluppo e la promozione delle nostre piccole aziende intensificare le relazioni con questo Paese, che può rappresentare un interlocutore strategico con il quale migliorare il nostro interscambio”.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149