Conferenza provinciale permanente:la situazione economica della nostra Provincia


9 settembre 2011

Martedì 6 settembre nella sala consiliare di palazzo Muzio si è tenuto la riunione del Tavolo Tecnico Provinciale di supporto all’Osservatorio Regionale sul Credito presieduto dal Prefetto di Sondrio Erminia Rosa Cesari e composto dai rappresentanti delle istituzioni e delle categorie con lo scopo di analizzare l’attuale situazione economica della nostra provincia e l’obiettivo di individuare un progetto condiviso.

Il quadro che è emerso non è dei più entusiasmanti, le preoccupazioni sulla situazione del territorio sono tante. L’andamento degli indici ed i dati mostrano implacabilmente la gravità della crisi che coinvolge tutto il territorio della provincia.

I dati resi noti dall’Inps in relazione alla crisi economica evidenziano come in provincia di Sondrio nell’ultimo anno sia fortemente aumentato il ricorso agli ammortizzatori sociali, in particolare la richiesta di cassa integrazione straordinaria ed in deroga da parte delle aziende è in deciso aumento.

Fabio Bresesti

“Per il comparto artigiano – ha sottolineato il Presidente di Confartigianato Fabio Bresesti nel suo intervento – si continua a rilevare un clima di staticità. Si conferma una situazione “a macchia di leopardo”, riscontriamo, infatti, che aziende dei medesimi settori e localizzazioni (in particolare dei mandamenti di Morbegno e Chiavenna) hanno incrementato la produzione e l’occupazione mentre altre denunciano gravi difficoltà. Nel comparto edile permangono le maggiori difficoltà. Crescono inoltre le domande di finanziamento per far fronte alla mancanza di liquidità e non quelle pre investimenti.”

“L’andamento dell’occupazione – ha continuato Bresesti – registra uno stato di immobilismo. Le imprese artigiane che al 31 agosto 2011 hanno fatto ricorso allo strumento della cassa integrazione in deroga sono 38, di cui 11 sono imprese che non avevano mai richiesto la cassa in deroga, i lavoratori coinvolti su 38 imprese sono 125 di cui 41 appartenenti alle imprese nuove e 84 appartenenti alle imprese che già avevano richiesto la cassa in deroga.”

Il presidente Bresesti ha inoltre proposto di inserire nel documento da inviare a Roma un provvedimento nel quale prevedere la decontribuzione (e quindi una riduzione del carico contributivo) delle somme erogate ai lavoratori dipendenti nel caso in cui il datore intenda riconoscere ai lavoratori meritevoli e più capaci maggiori somme rispetto a quelle previste per tutti. Una proposta finalizzata a premiare i meriti, le capacità e l’impegno.

Dichiarazioni preoccupanti sono pervenute dai rappresentanti di tutti i settori dell’economia dal credito all’industria, dal commercio e al turismo dove si percepisce un continuo rallentamento. Il segretario della Camera di Commercio, Marco Bonat, ha sottolineato come la nostra economia sia poco aperta ai mercati internazionali, mentre il presidente dell’amministrazione provinciale, Massimo Sertori ha evidenziato la peculiarità del nostro territorio fatta di tante piccole imprese.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149