Dal dire al fare: le MPI di Confartigianato protagoniste del Salone della Responsabilità Sociale

L’edizione appena conclusa del Salone della Responsabilità Sociale ha visto protagoniste le micro e piccole imprese e le imprese artigiane associate a Confartigianato Lombardia, presente al Salone con un proprio spazio e protagonista di alcune delle iniziative organizzate nell’ambito dello stesso.

La mattina del 29 settembre, nel corso del workshop “Le buone prassi delle PMI lombarde: la Responsabilità Sociale d’Impresa a portata di mano”, un’azienda associata a Confartigianato è stata premiata per l’impegno in materia di responsabilità sociale: “Anna Josè di Buttafava Anna”, che conta tre saloni di acconciatura e bellezza a Lodi e provincia, ha all’attivo diverse iniziative virtuose. Oltre a devolvere ogni anno una intera giornata di incassi a un progetto di cooperazione promosso da un’Associazione locale, l’azienda premiata offre infatti un servizio gratuito e continuativo di acconciatura e cura della persona per il reparto di oncologia dell’Ospedale di Lodi. Ancora, in seguito ad una missione imprenditoriale in Svezia, ha “importato” e applicato una best practice conosciuta nell’occasione, quella di mettere a disposizione dei propri dipendenti un servizio di stireria gratuito: un esempio, questo, di come le aziende artigiane sappiano fare benchmarking anche in quest’ambito con ottimi risultati.

Nel corso del convegno “Regione Lombardia per le PMI: la Responsabilità Sociale d’Impresa a portata di mano”, Roberta Gagliardi, Responsabile Progetti e Competitività di Confartigianato Lombardia, ha presentato al pubblico un interessante spaccato della visione di Responsabilità Sociale a misura di micro e piccola impresa: “La Responsabilità Sociale d’Impresa è nel DNA delle microimprese e degli imprenditori artigiani – ha spiegato Roberta Gagliardi – che da sempre dimostrano che prima dei numeri contano le persone. Le MPI hanno tradizionalmente un fortissimo legame con il territorio, con i propri stakeholder interni ed esterni, con gli altri attori della filiera, e si fanno carico delle esigenze di una comunità locale a cui appartengono a pieno titolo, con la quale interagiscono e con cui si integrano”.

“Le imprese artigiane, in questo senso – ha continuato – incarnano perfettamente il concetto di cittadinanza d’impresa, intesa come relazione e come insieme di iniziative volontarie rivolte al miglioramento del contesto e della comunità in cui operano. Per fare un passo avanti, serve piuttosto che molte di queste imprese, che già operano in un’ottica di Responsabilità Sociale, ne diventino pienamente consapevoli. In molti casi, quindi, più che Dal dire al fare, di tratta del processo contrario: Dal fare al dire, ovvero imparare a sistematizzare e comunicare ciò che già si fa, magari da anni”.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.
Informativa sulla Privacy

CONTATTI