Debiti della Pubblica Amministrazione. Tempi di pagamento invariati

Era l’inizio del 2013 quando la legge sul termine massimo per il saldo delle pendenze è entrata in vigore. Un termine valido per committenti pubblici e privati, ma che al momento non ha dato i risultati attesi.

Lo certifica l’Osservatorio attivato il 31 gennaio 2013 da Confartigianato Imprese. Secondo i dati raccolti, soltanto il 13,4% degli imprenditori rileva che i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione si sono accorciati, mentre il 68,7% li considera invariati e il 17,9% segnala che si sono addirittura allungati.

In barba a qualunque legge. Tra le cause di questa situazione c’è l’inadeguatezza del sistema di certificazione dei crediti. Ogni creditore, infatti, è costretto a fare la spola tra gli uffici della Pubblica Amministrazione debitrice e gli sportelli della banca o dell’intermediario finanziario che dovrebbe fornire la provvista finanziaria alle operazioni di anticipazione e di cessione.

Il problema è la mancata implementazione del collegamento diretto degli istituti di credito alla piattaforma telematica di certificazione del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Il fenomeno dei ritardi nei pagamenti si è aggravato anche nelle transazioni commerciali tra privati, dove si concentra l’87,5% dei crediti insoluti a danno degli artigiani.

Tag:

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.
Informativa sulla Privacy

CONTATTI