Detassazione elementi retributivi produttività: firmato l’accordo


5 aprile 2011

È stato sottoscritto il 31 marzo tra le Organizzazioni dell’Artigianato lombardo – Confartigianato Lombardia, CNA Lombardia, Casartigiani Lombardia e CLAAI Lombardia – e le Organizzazioni Sindacali lombarde – CGIL, CISL e UIL Lombardia – l’accordo regionale che prevede la detassazione degli elementi retributivi correlati alla produttività.


La stipula lombarda fa seguito, a una sola settimana di distanza, alla firma dell’Accordo nazionale interconfederale finalizzato ad incentivare la definizione di accordi quadro sul tema a livello territoriale, avvenuta lo scorso 23 marzo.
“Si tratta di un grande risultato per Confartigianato Lombardia: – commenta il Presidente regionale Giorgio Merletti – abbiamo fortemente voluto e sostenuto questo accordo, che ha immediate ricadute positive per i dipendenti delle nostre imprese”.

In pratica, l’accordo prevede che per i dipendenti delle imprese che hanno sede in Lombardia – che applicano integralmente i contratti di lavoro nazionali e regionali anche nella parte che regolamenta la bilateralità – e fino al 31/12/2011 i datori di lavoro applichino la detassazione in materia di imposta sostitutiva del 10% sugli elementi retributivi correlati alla produttività, legati quindi ad esempio al lavoro straordinario, supplementare, a turni, domenicale o festivo, notturno.

I dipendenti beneficiari dell’accordo otterranno quindi compensi più elevati per gli elementi correlati alla produttività, con un conseguente incentivo alla produttività che ha indirette conseguenze positive anche per le imprese stesse.
“Si tratta di un grande risultato per Confartigianato Lombardia: – commenta il Presidente regionale Giorgio Merletti – abbiamo fortemente voluto e sostenuto questo accordo, che ha immediate ricadute positive per i dipendenti delle nostre imprese”.

Giorgio Merletti

In pratica, l’accordo prevede che per i dipendenti delle imprese che hanno sede in Lombardia – che applicano integralmente i contratti di lavoro nazionali e regionali anche nella parte che regolamenta la bilateralità – e fino al 31/12/2011 i datori di lavoro applichino la detassazione in materia di imposta sostitutiva del 10% sugli elementi retributivi correlati alla produttività, legati quindi ad esempio al lavoro straordinario, supplementare, a turni, domenicale o festivo, notturno.

I dipendenti beneficiari dell’accordo otterranno quindi compensi più elevati per gli elementi correlati alla produttività, con un conseguente incentivo alla produttività che ha indirette conseguenze positive anche per le imprese stesse.
In pratica, l’accordo prevede che per i dipendenti delle imprese che hanno sede in Lombardia – che applicano integralmente i contratti di lavoro nazionali e regionali anche nella parte che regolamenta la bilateralità – e fino al 31/12/2011 i datori di lavoro applichino la detassazione in materia di imposta sostitutiva del 10% sugli elementi retributivi correlati alla produttività, legati quindi ad esempio al lavoro straordinario, supplementare, a turni, domenicale o festivo, notturno.
I dipendenti beneficiari dell’accordo otterranno quindi compensi più elevati per gli elementi correlati alla produttività, con un conseguente incentivo alla produttività che ha indirette conseguenze positive anche per le imprese stesse.
I dipendenti beneficiari dell’accordo otterranno quindi compensi più elevati per gli elementi correlati alla produttività, con un conseguente incentivo alla produttività che ha indirette conseguenze positive anche per le imprese stesse.

Comments

Leave a Reply






  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina PFPValtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149