Enea, con bonus 55% investiti oltre 4,6 miliardi di euro


10 aprile 2012

Risparmiati oltre 2.000 GWh di energia primaria con gli interventi di riqualificazione energetica che hanno beneficiato degli incentivi fiscali del 55%.

Lo riferisce il Rapporto dell’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile – ENEA – che fornisce il quadro complessivo degli interventi realizzati sugli edifici residenziali per il 55%. Il Rapporto dal titolo “Le detrazioni fiscali del 55% per la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente nel 2010”, è stato presentato lo scorso 28 marzo al Ministero dello Sviluppo Economico.

Dallo studio emerge che nel solo anno fiscale 2010 sono state inviate in totale 405.600 pratiche con investimenti complessivi superiori a 4.600 milioni di euro. Per il 2010 il risparmio energetico attribuibile agli interventi di riqualificazione energetica, che hanno beneficiato degli incentivi fiscali previsti dalla Legge 296/06 e successive modificazioni, è superiore ai 2.000 GWh/anno in energia primaria, con un conseguente valore di CO₂non emessa in atmosfera pari a circa 430 kt/anno.

Da un’analisi quantitativa si evidenzia che la maggior parte delle pratiche ricevute da ENEA riguarda la sostituzione degli infissi (55%), vale a dire oltre 220.000 interventi e che oltre 125.000 pratiche, pari al 31% del totale, coinvolgono la sostituzione dell’impianto di climatizzazione invernale.

Entrando poi in merito ai risultati in ottica specifica di risparmio energetico, in linea generale, agli interventi di riqualificazione dell’involucro edilizio vengono associati valori medi di risparmio energetico molto interessanti(compresi cioè tra 17 e 24 MWh/anno per intervento medio).

Nel confronto fra i principali indicatori nel periodo di osservazione 2007-2010 emerge una netta crescita del numero complessivo di interventi di riqualificazione energetica, a conferma che tale sistema di incentivi, sostenuto negli anni dell’ANAEPA, sia diventato una buona pratica, sempre più diffusa tra le imprese e cittadini e soprattutto in grado di garantire la tenuta dei livelli occupazionali del settore edile.

Rapporto_Enea_2010_- executive_summary

Fonte: www.enea.it

Comments

Leave a Reply






  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149