Federfidi: rilancio del sistema delle garanzie


31 maggio 2010

Il Presidente Regionale di Confartigianato Lombardia Giorgio Merletti esprime soddisfazione per il risultato raggiunto e che ha confermato la bontà di un metodo di lavoro partecipativo

Ammonta a circa 15 milioni di euro la cifra aggiuntiva che Regione Lombardia e gli azionisti di Federfidi hanno deciso di mettere in campo a sostegno del sistema delle imprese, provate da una situazione di crisi perdurante.

L’accordo è stato raggiunto ieri al termine di un Tavolo presieduto dal Vicepresidente della Regione Lombardia e dall’Assessore all’Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione, Andrea Gibelli e a cui ha partecipato anche, su delega del presidente Roberto Formigoni, il sottosegretario Paolo Alli. Erano inoltre presenti per Confartigianato Lombardia il Segretario Regionale Vincenzo Mamoli e il Coordinatore del Credito Andrea Bianchi.

L’intervento che permetterà, dopo il consiglio di amministrazione di Federfidi previsto per oggo, di immettere le nuove risorse è basato su 4 misure:

– la riallocazione del fondo rischi per 3 milioni di euro

– la conversione del fondo ex lege 1068 per 4 milioni di euro

– l’aumento di capitale dei soci Federfidi che dovrebbe essere di 2 milioni di euro (comunque compreso fra 1.5 e 2.5 milioni)

– il contributo di Regione Lombardi al patrimonio di Confidi che sarà pari al doppio di quanto stanziato da Federfidi aumentato di un fisso di 1,5 milioni di euro. Lo stanziamento regionale, dunque, dovrebbe essere di 5,5 milioni di euro.

Giorgio Merletti

“Abbiamo fatto uno sforzo notevole – ha commentato il presidente Roberto Formigoni – che testimonia l’attenzione e la determinazione con cui la Giunta lombarda e vuole attuare gli impegni che ci siamo assunti nei confronti delle nostre imprese e dei nostri cittadini, ancora più importante in un momento di crisi e di tagli che si susseguono senza soluzione di continuità”.

“Abbiamo affrontato e ribaltato una questione tutt’altro che semplice e che rischiava di precipitare – ha spiegato Gibelli – con un metodo improntato alla corresponsabilità e alla pragmaticità. Ringrazio tutti per il contributo qualificato che hanno portato e che ha permesso di trasformare elementi di difficoltà in occasione di sviluppo per il sistema delle garanzie delle imprese”.

“Esprimo dunque soddisfazione per il risultato raggiunto – ha concluso Gibelli – frutto di un lavoro serio, di un confronto fitto che rappresenta il metodo di lavoro da seguire soprattutto in un contesto economico difficile come quello attuale”.

L’accordo prevede infine che il Tavolo proseguirà il lavoro al fine di individuare le strategie di rafforzamento e rilancio di Federfidi in modo che possa sempre meglio rispondere alle esigenze delle imprese lombarde.

Comments

Leave a Reply






  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149