Giorgio Merletti: ‘Per le piccole imprese stare sul mercato è sempre più difficile, ma non molliamo’


27 luglio 2012

È un quadro che lascia poco spazio all’ottimismo quello che emerge dall’ultima indagine congiunturale di Unioncamere Lombardia.

L’economia lombarda rientra pienamente nella fase ciclica negativa che sta caratterizzando l’intero Paese e, più in generale, il Sud dell’Europa, facendo registrare un calo generalizzato, esteso alla maggior parte delle imprese, dei settori e dei territori.

“Nonostante tutto, non siamo di fronte ad una caduta inarrestabile – commenta Giorgio Merletti, Presidente di Confartigianato Lombardia – Le ragioni della crisi sono molte e profonde non tutte attribuibili a dinamiche interne e molte ancora irrisolte. Ci sforziamo di trovare qualche segnale incoraggiante: parlo dell’export che, in un quadro di persistente difficoltà, sta dimostrando una sostanziale tenuta. Certo la quota di fatturato estero sul totale resta piuttosto bassa per le aziende artigiane (mediamente il 6,2%), eppure è importante cogliere questo segnale: è un segnale inequivocabile di vitalità”.

Le imprese artigiane presentano infatti un calo degli ordini particolarmente intenso per il mercato interno (-10,2% su base annua e -3,4% sul trimestre precedente) e più contenuto per l’estero (-0,3% tendenziale e -2,8% congiunturale). Il portafoglio ordini si riduce rispetto allo scorso trimestre, garantendo solo 31,4 giornate di produzione.

“Va anche rilevato – continua Merletti – che se è vero che la crisi colpisce tutti, non lo fa nello stesso modo. È noto come, di fronte a congiunture difficili, l’artigianato risenta maggiormente dei periodi di crisi, registrando perdite più accentuate e maggiori tempi di recupero”.

Giorgio Merletti

Danno la misura di questo fatto alcuni parametri misurati in base al settore, industriale o artigiano: la produzione industriale per il secondo trimestre fa registrare nell’industria una diminuzione dell’1,7% del dato congiunturale (dato destagionalizzato) e del 5,4% del dato tendenziale. Per le aziende artigiane manifatturiere i dati congiunturale (-3,7%) e tendenziale (-8,9%) sono più negativi.

Il fatturato a prezzi correnti ha nell’industria una variazione tendenziale del -4,0%, e rispetto al trimestre precedente del -2,3%; nelle aziende artigiane il fatturato cala dell’8,7% rispetto all’anno precedente e del 3,3% rispetto allo scorso trimestre.

Per quanto riguarda la differenziazione per settori, il risultato negativo è per l’artigianato esteso a tutti i settori, con contrazioni oltre il 10% per i minerali non metalliferi ( il settore costruzioni), carta-stampa, tessile, manifatturiere varie, pelli-calzature, gomma-plastica e abbigliamento. Leggermente più moderato il calo registrato dalla meccanica (-7,8%).

“Relativamente al mercato del lavoro lombardo si osserva, purtroppo, un fatto nuovo – prosegue Merletti -ovvero un elemento di discontinuità nella dinamica occupazionale, con un saldo negativo (-0,4%) poiché contestualmente diminuiscono le entrate e accelerano le uscite. In una situazione di calo della produzione prolungato, l’impatto sul mercato del lavoro si fa sentire”.

Cresce inoltre la quota di aziende che ha utilizzato ore di CIG nel trimestre (17,8%), mentre rimane costante la quota sul monte ore (2,5%) trimestrale. “Va rilevato – aggiunge Merletti – che gli istituti di ammortamento sono pensati per far fronte a crisi economiche che hanno una durata non superiore ai due anni, mentre quella attuale ha tempi e ricadute sull’economia. La recente riforma del lavoro e le decisioni annesse alle questioni legate agli ammortizzatori sociali e al loro utilizzo saranno in grado di far fronte al nuovo contesto? Su questo avremo una grande attenzione”.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina PFPValtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149