Grosio – Successo per la 19^ Festa Provinciale dell’Artigianato


22 novembre 2010

Si è tenuta domenica 14 novembre la diciannovesima edizione della Festa provinciale dell’Artigianato che anche quest’anno ha registrato un notevole successo grazie all’ampia partecipazione di associati e ospiti provenienti da tutta la provincia.

La Festa ha rappresentato un momento di sincera convivialità e un’occasione per rendere merito ad alcuni artigiani che si sono distinti nella vita e nel loro lavoro, confermando ancora una volta di essere un importante momento di incontro, un’occasione per rafforzare i legami di appartenenza e amicizia per gli artigiani valtellinesi e valchiavennaschi.

La giornata è iniziata alle ore 10.00 con la S. Messa celebrata da Don Pierino Robustellini presso il Santuario della Beata Vergine delle Grazie a Grosotto, accompagnata dal coro gospel “Celebration Gospel Choir” successivamente presso la sala della comunità “Beato P.G. Frassati” a Grosio si è tenuta la cerimonia ufficiale di consegna degli attestati.

La manifestazione è stata aperta da Giancarlo Rodolfi, Presidente della Sezione ospitante, che ha fatto gli onori di casa passando la parola al presidente di Confartigianato Imprese Sondrio, Fabio Bresesti che nel suo intervento ha voluto sottolineare come “il quadro economico e finanziario è di difficile decifrazione e le imprese, ora più che mai sono chiamate a confrontarsi con una concorrenza sempre più forte. Nonostante le condizioni di mercato non appaiano del tutto rassicuranti, non abbiamo mai avuto dubbi sulle possibilità di successo delle piccole e medie imprese artigiane. Una fiducia fondata sulla consapevolezza che la forza del nostro comparto risiede in buona parte nella “centralità delle competenze umane” e nella “dimensione etica” dell’attività artigianale. Le competenze di una volta erano l’abilità, la creatività e la voglia di fare, oggi sono la capacità di innovare e di comprendere il mercato. Il nostro è un comparto economico che riteniamo vincente poiché fondato sull’imprenditorialità diffusa, basato sì sulle regole del mercato ma che non rinuncia alle proprie origini artigiane e soprattutto che non massimizza mai gli utili nel breve periodo. È un sistema di imprese, quello artigiano, che considera cruciale la dimensione umana; a cominciare dall’importanza attribuita a chi svolge la propria attività all’interno delle nostre imprese”.

Alla cerimonia, tra le numerose autorità presenti, dopo il saluto del sindaco della città di Grosio, Antonio Pruneri, sono intervenuti, il Presidente di APA Confartigianato Imprese di Milano, Monza e Brianza Giovanni Barzaghi, il Vice Prefetto Vicario, Luigi Scipione, l’Assessore provinciale, Pierpaolo Corradini, i Consiglieri Regionali Angelo Costanzo e Ugo Parolo, il Presidente della Comunità Montana di Tirano Franco Imperial, il Parlamentare europeo, On. Fiorello Provera che insieme ai presidenti delle sezioni territoriali dell’Unione hanno premiato gli Artigiani che si sono distinti nella loro attività e nella vita associativa per la serietà e capacità, oltre che per l’impegno profuso a sostegno della crescita e sviluppo dell’artigianato.

“La Festa Provinciale – ha sottolineato il Presidente Fabio Bresesti – rappresenta la giusta occasione per riconoscere ed apprezzare l’opera degli artigiani che con innato attaccamento al lavoro, alla famiglia, contribuiscono, con la loro serietà, onestà, solidarietà e senso di appartenenza, al progresso e allo sviluppo di questa associazione e di tutta il nostro territorio provinciale. I valori di questi artigiani che oggi premiamo, ovvero la laboriosità, la dedizione al proprio lavoro, il senso del dovere e l’amore per la propria attività, sono quelli di tutti gli artigiani della provincia di Sondrio. Questo gruppo di colleghi artigiani con la loro esperienza di lavoro e con il costante impegno profuso nel miglioramento e nella crescita delle loro aziende, lasciano a noi ed alle future generazioni un concreto e importante insegnamento. A loro dobbiamo il nostro grazie e la nostra riconoscenza per aver saputo interpretare al meglio e con senso del dovere il proprio ruolo di lavoratori e di protagonisti della vita economica e sociale”.

In questa edizione sono stati premiati sei artigiani segnalati dalle rispettive sezioni:

Lino Giuseppe Scaramella Falegnameria, per la Sezione di Chiavenna – Giovanni Maria del Nero impresa Edile della Sezione di Morbegno – Alberto Gaggi lavorazione pietra ollare per la Sezione di Sondrio – Sandro Fay della Casa Vinicola Fay per la Sezione di Tirano – Bruno Alberti Falegnameria della Sezione di Bormio e Angelo Franzini della Carrozzeria Jolly per la Sezione di Grosio.

L’attestato e la medaglia d’oro sono stati consegnati anche a tre dipendenti dell’Unione quale riconoscimento per i 25 anni dell’impegno professionale dedicato a supporto delle imprese associate: Daniela Gualtieri, Francesco Maletti e Roberta Prevostini.

La giornata è continuata con il pranzo conviviale presso il ristorante Sassella “Jim Pini” di Grosio. I partecipanti alla festa successivamente hanno visitato la centrale idroelettrica di Grosio della società A2A spa.

Confartigianato Imprese Sondrio desidera ringraziare tutti gli artigiani, le loro famiglie, gli ospiti e le autorità presenti. Un ringraziamento particolare alla Sezione di Grosio cui è toccato il compito di organizzare la manifestazione.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149