In Valchiavenna si punta sulla formazione tecnico professionale


3 settembre 2012

Ricostituita la “Commissione per lo Sviluppo e la Promozione della Formazione Professionale in Valchiavenna”

Nella serata di mercoledì 29 agosto 2012, presso la Sede della Sezione di Chiavenna dell’Unione Artigiani della Provincia di Sondrio, si è svolto un incontro finalizzato alla riattivazione della “Commissione per lo Sviluppo e la Promozione della Formazione Professionale in Valchiavenna” già operativa. L’incontro è stato voluto ed organizzato dalla locale Sezione dell’Unione Artigiani, da sempre attenta a tutto ciò che attiene la Formazione Professionale dei giovani in Valchiavenna.

Erano presenti oltre che il Presidente della Sezione di Chiavenna, Stefano Coldagelli, il Delegato Fulvio Sciuchetti il vice Segretario Provinciale Alberto Pasina, i membri del Consiglio della sezione, i rappresentanti delle istituzioni quali la Comunità Montana della Valchiavenna con il suo Presidente Severino De Stefani ed il Comune di Chiavenna con gli Assessori Raffaella Palmi e Renato Colombo, in rappresentanza dell’Istituto di Formazione Professionale IPIA “Crotto Caurga” di Chiavenna, erano presenti, il vice-Preside, Giuliana Viola ed i docenti, Camilla Moro, Giorgio Dal Pozzo e Giuliano Girolo.

Il tema della formazione professionale in Valchiavenna è stato ampiamente dibattuto durante la serata e sono state individuate le strategie per affrontare i problemi che attualmente la affliggono, in primis, la carenza di iscritti dovuta in parte anche al calo demografico ed alla mancata consapevolezza, da parte delle famiglie e dei giovani, dell’assoluta validità di un percorso formativo ad indirizzo professionale.

Si è ritenuto quindi di riprendere con determinazione il cammino della “Commissione per lo Sviluppo e la Promozione della Formazione Professionale in Valchiavenna” nata nel lontano 2002 e ancor oggi di forte attualità. La Commissione si propone come un “tavolo di lavoro permanente” composto da rappresentanti del mondo produttivo, della scuola e delle istituzioni, che, in sinergia, monitorizzi ogni fase dell’offerta formativa professionale in valle, al fine di porre in essere i necessari interventi finalizzati allo sviluppo ed alla promozione della formazione stessa.

L’obiettivo della commissione è quindi stato individuato nella conciliazione delle esigenze che pervengono dal mondo produttivo che, nonostante il periodo sfavorevole, va in controtendenza richiedendo sempre più figure ad alto profilo professionale e tecnico, specialmente nel settore meccanico, e l’opportunità formativa offerta dalla scuola sul territorio.

L’attenzione si è concentrata sulle azioni da porre in essere già nei prossimi due/tre mesi in vista delle iscrizioni che scadranno a gennaio dell’anno prossimo con la promozione di un calendario di incontri di orientamento mirati in tutte le scuole del mandamento accompagnati da nuovi strumenti di comunicazione. Tutti i presenti hanno altresì convenuto sulla necessità di chiedere il coinvolgimento e il necessario supporto anche alle istituzioni provinciali impegnati nel campo della formazione e della valorizzazione del capitale umano. “La piena condivisione e la convergenza piena di tutti i soggetti – ha sottolineato in chiusura Stefano Coldagelli – a cominciare dalle istituzioni locali, la scuola e il mondo produttivo – rappresentano il presupposto migliore”.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149