La Fasciera, forme e colori conquista i visitatori della 105^ Mostra del Bitto.


19 ottobre 2012

Grande successo per la mostra “la fasciera, forme e colori” allestita nella sala Boffi del chiostro dell’ex Convento di Sant Antonio in occasione della 105^ mostra del Bitto.

L’evento che annualmente anima la città di Morbegno verrà certamente ricordato per il “grande ritorno” nel centro cittadino, abbandonato nel 1996, ma anche per la fantasia e la creatività delle imprese artigiane valtellinesi che hanno esposto opere appositamente create su un tema, quello della fasciera, che, normalmente, rimanda alla sfera della tradizione e dei ricordi più che all’arte.

“Le opere presentate, ha dichiarato Mario Sulis presidente del gruppo artigianato artistico, evidenziano le potenzialità creative di chi le ha realizzate in così poco tempo. Un oggetto semplice e povero reinventato in quaranta creazioni artistiche che hanno suscitato interesse e curiosità in un folto pubblico”.

Ed è proprio la costante e massiccia presenza di visitatori durante le trenta ore di apertura al pubblico che hanno sorpreso gli stessi organizzatori

“Eravamo sicuri, ha sottolineato Antonio Trivella presidente della sezione di Morbegno, di poter dare il nostro contributo alla buona riuscita dell’evento. Tuttavia non pensavamo, vista anche la scarsa pubblicizzazione ricevuta dai canali ufficiali, che in certi momenti ci fosse la coda all’ingresso della sala espositiva”.

Le opere artistiche sono state realizzate in svariati materiali: dal Rame al vetro, dalla Pietra Ollare della Valtellina e Valchiavenna ai legnami pregiati, dalle stoffe e tessuti alla ceramica. Le aziende coinvolte sono state: Tekno Glass sas di Mario Sulis (Delebio), Bottega Artigiana Pontiggia di Pontiggia Walter (Cosio Valtellino), Tonelli Vincenzo (Morbegno), Impronte di Camilla Rapella (Morbegno), Pezzotto di Arigna di Toppi Daniela (Ponte in Valtellina), Gaggi Alberto & c. snc (Chiesa Valmalenco), L’Atelier di Francesca Curtoni (Cosio Valtellino), Fanoni elio e figlio snc (Sondrio), Ceramiche artistiche de Piazza di De piazza Pierbattista (Grosio), Ruffoni Tappeti pezzotti di Ruffoni Davide (Morbegno), bianchi di Sutti Lorena (Cosio Valtellino), La pietra ollare di Floriana Palmieri (Sondrio), passioni di Ruffoni Barbara (Delebio), Acquistapace Enzo (Andalo Valtellino), Bellini Franco (Piateda), Barbara Trestini Trimarchi (Tirano)

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2018

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video




Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina PFPValtellina
Unidata s.r.l con unico socio, Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316 - Codice fiscale 00481790145 - N.REA SO-36426 - PEC: unidata.sondrio@legalmail.it - Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.