La professionalità e l’attenzione al cliente, le carte vincenti delle lavanderie artigiane


16 gennaio 2017

La formazione proposta da Confartigianato Imprese Sondrio

Prosegue senza sosta l’impegno di Confartigianato Imprese Sondrio e delle Pulitintolavanderie artigiane nei confronti della qualità e della professionalità.

Il 15 gennaio si è tenuto il 3° modulo del percorso formativo avviato nel corso del 2016 dal titolo “La competenza non si improvvisa” dedicato alle imprese che operano nel campo della manutenzione tessile (Pulitintolavanderie) promosso da Confartigianato Imprese Sondrio su iniziativa del Direttivo di Categoria. Il terzo appuntamento ha visto al centro il tema dei “finissaggi” (nobilitazione, tintura, stampa e colorazione) e ha visto la presenza in qualità di relatore di uno dei massimi pulitinto 15.01.17esperti del settore l’ing. Franco Guarino già docente al setificio “Carcano” di Como coadiuvato da Tiziano Crippa  tecnico della manutenzione tessile con oltre 50 anni di esperienza pratica.

“L’iniziativa – ha sottolineato Elio Reghenzani Presidente del Direttivo della Categoria “Tessile e Abbigliamento” di Confartigianato Imprese Sondrio – non può essere considerata un semplice  percorso formativo in cui i partecipanti ascoltano e assimilano i concetti teorici, ma si tratta di un vero percorso di crescita professionale dove l’impegno costante riguarda la professionalità e la qualità dei servizi resi. La competenza non si improvvisa ma si alimenta nel tempo e solo così è possibile assicurare ai clienti standard di qualità elevati. Si tratta di un impegno costante, con incontri mensili in cui, oltre alle lezioni teoriche, gli iscritti (titolari e collaboratori di imprese artigiane del comparto) hanno la possibilità di confrontarsi e di condividere esperienze e buone prassi. Anche domenica la massiccia partecipazione (una trentina circa) testimonia la bontà dell’iniziativa. Nel tempo pulitinto 2l’impegno della categoria a livello provinciale è cresciuto anche sul piano territoriale e non a caso all’incontro di domenica hanno partecipato imprenditori di Bergamo, Como, Milano e Lecco. E’ il caso, ad esempio, di Stefano Olivati – Presidente del Gruppo Regionale Pulitintolavanderie di Confartigianato Lombardia – titolare di una lavanderia in zona Moscova a Milano. Ma non è tutto. L’attenzione alla professionalità va sempre di pari passo con un impegno consolidato verso i giovani e soprattutto per coloro che frequentano le scuole professionali; da qui è nata la volontà di estendere l’invito alle Scuole Professionali ed in tal senso va letta la partecipazione di Roberta Valgoi già docente del corso per Operatori Tessili del Polo per la Formazione Professionale di Sondrio.

“L’obiettivo di lungo periodo – conclude Reghenzani – è quello di assicurare ai manutentori tessili artigiani una preparazione tecnica e al tempo stesso far crescere in loro quella maturità professionale necessaria per comunicare ai propri clienti il valore dei propri servizi”.

La programmazione del percorso formativo ha già definito il prossimo incontro che si terrà sempre a Sondrio il 26 febbraio e affronterà il tema del “Controllo qualità”; per informazioni è possibile contattare la sede di Sondrio (Ufficio Categorie e Mercato referente dottor Pietro Della Ferrera pietro.dellaferrera@artigiani.sondrio.it fax 0342/514316).

Comments

Leave a Reply






  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149