Mostra Artigianato e fede – la famiglia artigiana incontra il sacro


19 novembre 2012

Creatività e fantasia in scena  in occasione della 21^ festa provinciale

Quest’anno la consueta festa provinciale dell’artigianato, che da ventuno anni dà il giusto riconoscimento alle piccole grandi imprese della provincia, è stata arricchita dalla mostra Artigianato e fede – la famiglia artigiana incontra il sacro, aperta al pubblico dal 7 al 13 novembre.

Tutto è nato in occasione del Family 2012 il VII Incontro Mondiale delle Famiglie tenutosi a Milano durante la visita del Santo Padre. In quella occasione alcune imprese su iniziativa di Confartigianato Imprese Lombardia hanno lavorato per donare alla Diocesi 200 calici e 2000 pissidi per la Comunione di oltre un milione di persone. Accanto alla produzione di «serie» sono stati realizzati più di sessanta pissidi e calici di elevato pregio artistico sono stati selezionati tramite un concorso indetto da Confartigianato Lombardia.

Ne è nata una mostra itinerante, ideata ed allestita in diverse città lombarde dall’Art director Gabriele Radice, e finalizzata a far conoscere il rapporto tra Artigianato&Fede.

La tappa sondriese dell’esposizione ha preso il via mercoledì 7 con l’inaugurazione alla quale hanno preso parte non solo i maestri artigiani che hanno realizzato le opere, bensì anche una nutrita folla di appassionati, curiosi d’ogni età e i rappresentati di tutti gli enti locali, Istituti di credito e Forze Armate. Più di settanta persone, compresi alcuni docenti delle scuole primarie della città, hanno voluto essere presenti ad un evento che ha dato la giusta rilevanza allecapacità creative delle imprese locali.

Cinque gli artisti valtellinesi che hanno donato le proprie creazioni per l’evento mondiale “Artigianato & Fede” , sono : Floriana Palmieri (La Pietra Ollare di Floriana Palmieri – Sondrio), Walter Pontiggia (Bottega Artigiana Pontiggia – Cosio Valtellino), Mario Sulis (Teknoglass sas – Delebio), Barbara Ruffoni (Passioni di Ruffoni Barbara – Delebio) ed Enzo Acquistapace (Andalo Valtellino).

In occasione della tappa sondriese della Mostra itinerante si sono aggiunte per valorizzare e rendere ancora più preziosa e ricca l’esposizione due artigiani artisti della provincia :   Pier Battista De Piazza (Ceramiche De Piazza di De Piazza Pier Battista – Grosio) e Fanoni Amos (Fanoni Elio & Figlio snc – Sondrio).

“Si tratta, ha ricordato Gabriele Radice durante il suo intervento, di opere che sono il sunto dell’esperienza pluridecennale degli artigiani che le hanno realizzate. Oggetti che che vanno ben oltre il loro –elevato – valore artistico, esprimendo concretamente i vaslori della famiglia Artigiana”.

I 27 caluci e le 28 pissidi esposte sono opere uniche che, pur nella complessità del tema affrontato, carico di significati e storia, emanano il dolce amore con cui i maestri hanno creato, con rispetto e competenza, questi pregevoli pezzi con l’intento di lasciare «un segno» del territorio per questo importante evento.

La mostra è stata aperta per poco più di una settimana, quanto basta per permettere a più di 300 persone di osservare, fotografare e interagire con alcuni maestri artigiani.

“Sono particolarmente contento, ha dichiarato Mario Sulis presidente della categoriaArtigianato Artistico, del successo della mostra, Soprattutto perché grazie a questa iniziativa le imprese hanno riscoperto la capacità di collaborare per un obiettivo comune”.

La collezione è stata ammirata anche dagli alunni di alcune classi delle scuole primarie di Sondrio, che con l’entusiasmo che li contraddistingue hanno svolto un percorso di conoscenza e scoperta delle proprie capacità artistiche guidate da tre maestri artigiani che hanno abbandonato i propri laboratori per raccontarsi ad una platea di artisti in erba.

˝Artigianato e Fede – ha sottolineato il presidente Gionni Gritti – è una mostra che si distingue dalle tante che gli artigiani realizzano a documentazione della loro abilità e della loro perfezione nel lavoro. C’è senz’altro in essa perizia e inventiva, ma c’è anche la fierezza religiosa degli artigiani del sacro. Fra i valori su cui si fonda la nostra associazione ci sono – hanno continuato il Presidente di Confartigianato Imprese Sondrio – quelli della persona e della famiglia, valori fortemente intrecciati e convergenti con quelli che stanno alla base di Family 2012. Per questo abbiamo contribuito con alcuni oggetti che esprimessero l’essenza dell’esperienza artigiana: un saper fare ricco di senso e di creatività”.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149