Regione Lombardia, ‘Tavolo interventi sociali’ per affrontare meglio la crisi


5 luglio 2010

Confartigianato Lombardia, presente al “Tavolo interventi sociali” ha condiviso la rinnovata impostazione voluta dal Presidente Formigoni per collegare le politiche per il lavoro e l’occupazione con quelle per lo sviluppo. E’ stato infatti questo l’obiettivo dichiarato dell’Assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Gianni Rossoni.

Avviato nella scorsa legislatura per individuare le misure con cui fronteggiare la crisi, il “Tavolo” è costituito anche dal vicepresidente della Regione e assessore all’Industria, Artigianato, Edilizia e Cooperazione Andrea Gibelli, dall’assessore alla Famiglia, Conciliazione, Integrazione e Solidarietà sociale, Giulio Boscagli, dall’assesore alla Casa Domenico Zambetti e dai rappresentanti delle forze sindacali e imprenditoriali lombarde.

 
 

Gianni Rossoni

“Di fronte all’emergenza occupazione – ha affermato l’assessore Rossoni – dobbiamo mettere in campo tutte le energie a disposizione. I dati statistici ci dicono che ci sono dei timidi segnali di ripresa rispetto alla crisi che la Lombardia ha sofferto nello scorso anno”.

Nel corso dell’incontro sono stati presentati i dati dell’Osservatorio del mercato del Lavoro sulla situazione occupazionale, dalla quale risulta che si è registrata, tra il 2008 e il 2009, un aumento del tasso di disoccupazione (dal 3,7% al 5,4%) ma anche un aumento, rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, del 37% del lavoro interinale, quello che prima e più di altri tipi di lavoro ha, l’anno scorso, anticipato e sofferto la crisi.

“Per cogliere ogni opportunità – ha proseguito l’assessore – è necessario fare un salto di qualità: valorizzare le istanze del territorio, il rapporto con le Province e gli enti locali. Bisogna favorire veri e propri patti territoriali a livello provinciale dove tutti i soggetti (sociali, sindacali, imprenditoriali e istituzionali) concorrano ad elaborare i Piani provinciali anticrisi, come del resto indicato nella legge regionale 22/06, nei quali indicare le politiche attive e passive più adatte a mantenere nel loro territorio le aziende e ad inserire e reinserire i lavoratori nel mondo del lavoro”.

Confartigianato Lombardia e gli altri partecipanti al Tavolo si sono detti favorevoli alla prosecuzione dei lavori e hanno espresso la loro condivisione sul metodo e sul percorso indicato.

Comments

Leave a Reply






  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149