Rete Imprese Italia: i 7 punti per la ripresa 2012 in Lombardia


14 luglio 2011

“Chiediamo l’avvio di un nuovo percorso di crescita: un nuovo Patto per la Ripresa 2012 declinato in 7 punti” lo ha affermato il Presidente Sangalli che, a nome delle Associazioni Regionali di Confartigianato, Casartigiani, CNA, Confcommercio e Confesercenti aderenti a Rete Imprese Italia, è intervenuto ieri agli Stati Generali di Regione Lombardia.

“Crescita competitiva e dimensionale delle imprese, che vuol dire favorire le aggregazioni e le reti di impresa” come pure “potenziamento dei distretti produttivi come “cantieri” di un nuovo modo di fare impresa, con aziende che avviano collaborazione, che realizzano intese, che in rete crescono e si rafforzano. Il sostegno del sistema dei Confidi, come modello di prossimità territoriale tra banche ed imprese. Supportare la nascita delle Agenzie per le Imprese, per rendere semplice il fare impresa. Dare continuità alle esperienze positive di innovazione di processo ed organizzativa, rafforzando il collegamento di università e centri di ricerca con il sistema delle imprese, potenziando il trasferimento tecnologico e favorendo la sperimentazione dei risultati nel mondo imprenditoriale, già a partire dall’Accordo con il Ministero competente.

Carlo Sangalli

Mantenimento dello strumento degli ammortizzatori sociali in deroga, in particolare per le micro e piccole medie imprese, intervenendo anche attraverso la bilateralità, dove possibile”. Infine è necessario “sostenere la competitività con azioni formative rivolte agli imprenditori, inclusi i titolari di imprese senza dipendenti, ai soci, ai collaboratori familiari e ai titolari e ai possessori di partiva Iva. La formazione diventa leva strategica per accrescere la qualità dei servizi e del sistema imprenditoriale, anche in vista di Expo 2015, soprattutto per i giovani. Proprio per questo, stiamo lavorando anche a quel Patto per l’occupazione per esplorare sino in fondo le potenzialità dell’appuntamento di Expo 2015”.

“Il Patto per lo sviluppo della Lombardia si sta rilevando uno strumento efficace di confronto tra le parti sociali soprattutto in una fase ancora difficile per la nostra economia. Quello che oggi chiediamo alla Regione Lombardia”, conclude Sangalli, “è di rafforzare una strategia che integri sistema manifatturiero e sistema dei servizi e, dunque, politica industriale e politica per i servizi. Un’idea che non considera le micro e piccole imprese come eccezione o marginali rispetto alle ragioni della modernità e dello sviluppo, ma sceglie di farne un punto di forza sospingendone innovazione, rete e crescita”.

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149