Rilevazione di Confartigianato Lombardia sulle attività che resistono


1 agosto 2012

Pur tra mille difficoltà, c’è un piccolo ‘esercito’ di 62.423 imprese artigiane (pari al 23,5% del totale di 265.948 aziende artigiane) che, nell’ultimo anno, hanno fatto registrare un trend positivo, con una crescita del 2,18%.

Ai primi posti per tasso di sviluppo dell’imprenditoria lombarda vi sono le attività legate all’information technology, alla green economy, alle riparazioni, all’alimentare.

La classifica delle attività anti-crisi è stata stilata dall’Ufficio studi Confartigianato e approfondita dall’Osservatori MPI che ha rilevato i settori nei quali, da giugno 2011 a giugno 2012, si è registrata la maggiore crescita del numero di aziende artigiane lombarde.

Resiste l’information & communication technology dove, nell’ultimo anno, è accresciuto di 90 aziende (+12,0%) che fanno salire a 840 le imprese artigiane impegnate nella produzione di software, consulenza informatica, installazione e manutenzione di apparecchiature.

La coscienza ecologista si fa largo nelle abitudini dei cittadini lombardi e si afferma come ‘motore’ di iniziative imprenditoriali: negli ultimi 12 mesi le attività artigiane della green economy aumentano di 596 imprese, registrando un aumento del 6,9% che porta le imprese ad un totale di 9.264.

Come in tutto lo stivale, in Lombardia, non si rinuncia al buon cibo e così nella ristorazione operano 6.876 imprese (saldo positivo di 275 aziende, pari a +4,2%, tra giugno 2011 e giugno 2012) e nella produzione alimentare sono attive 3.937 aziende</b< (saldo positivo 30 imprese, +0,77% nell’ultimo anno).

La crisi fa crescere il partito di quelli che ‘riparare conviene’, una tendenza che ha registrato una crescita di 109 imprese (+3,0%), portando a 3.746 il numero delle aziende che si occupa di riparazione, manutenzione e installazione di macchine e apparecchiature.

In recupero anche un tradizionale settore manifatturiero come il confezionamento di articoli di abbigliamento con un aumento di 26 aziende (+0,5%), portando a 5.608 imprese il totale di queste attività.

Complessivamente, però, nell’ultimo anno le imprese artigiane lombarde hanno fatto registrare un tasso di crescita negativo pari al -0,73%. A livello provinciale, il maggior dinamismo imprenditoriale appartiene a Milano, dove gli artigiani sono aumentati dello 0,64% e tiene a Lecco (+0,01%). Al capo opposto della classifica, in Lombardia, il calo maggiore si registra a Cremona (-2,61%), Sondrio (-1,54%), Bergamo (-1,41%) e Brescia (-1,09%).

Comments

Comments are closed.



  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina PFPValtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149