Sistri: con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale nasce il sistema di controllo sulla tracciabilità dei rifiuti

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, nel Supplemento ordinario del 13 gennaio 2010, del Decreto Ministeriale 17 dicembre 2009 nasce il SISTRI, il sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti, la cui gestione e controllo è stata affidata al Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente. Questo, entrato in vigore il 14 gennaio 2010, è nato per conoscere in tempo reale i dati relativi all’intera filiera di rifiuti speciali e semplificare le procedure attualmente vigenti, attraverso l’informatizzazione dei processi e l’eliminazione di taluni adempimenti quali: registro di carico/scarico, formulario di identificazione dei rifiuti, modello unico di dichiarazione ambientale MUD.

Il nuovo sistema prevede la dotazione e l’utilizzo di apparecchiature informatiche per contabilizzare i dati sui rifiuti prodotti e smaltiti, ai fini di una loro completa e corretta tracciabilità. Tali apparecchiature consistono nella chiavetta token – USB dedicata a ciascun soggetto tenuto al suo utilizzo, nel relativo software applicativo e nella “black box”, con carta SIM e collegamento satellitare per il tracciamento della fase di trasporto, destinata, appunto, ai soli trasportatori. All’atto della consegna del dispositivo USB, l’utente riceverà la lista degli installatori della Provincia a cui potrà fare riferimento per l’installazione dell’apparecchio.

L’iscrizione è obbligatoria per tutti i soggetti coinvolti.

TEMPI DI ISCRIZIONE PER LE IMPRESE PRODUTTRICI: (a seguito della proroga del 15 febbraio 2010) dal 13 marzo al 28 aprile 2010. Soggetti coinvolti: 

  • le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti pericolosi con meno di 50 dipendenti;
  • le imprese che raccolgono e trasportano i propri rifiuti pericolosi con dipendenti tra gli 11 e i 50;
  • le imprese e gli enti produttori iniziali di rifiuti non pericolosi con dipendenti tra gli 11 e i 50.

ISCRIZIONE AL SISTRI

Per quanto riguarda la procedura da seguire, l’operatore deve iscriversi al SISTRI utilizzando, a sua scelta, una delle seguenti modalità:

Modalità on line

L’utente deve collegarsi alla sezione del Portale SISTRI (www.sistri.it) dedicata alla fase di iscrizione al sistema ed inserire i dati indicati nel modulo di iscrizione riportato in allegato. Il Portale sarà attivo 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

Modalità via fax

L’utente potrà comunicare i dati indicati nel modulo di iscrizione via fax, al seguente numero: 800 05 08 63. Il servizio di ricezione fax sarà attivo 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

Telefonicamente

L’utente potrà comunicare i dati indicati nel modulo di iscrizione telefonando al seguente numero verde: 800 00 38 36. In sede di prima applicazione del Decreto, il call center sarà attivo nei giorni feriali, compreso il sabato, dalle 06.00 alle 22.00, sino alla scadenza del termine previsto per l’iscrizione; successivamente, il call center sarà attivo nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30 e il sabato dalle 8.30 alle 12.30.

All’atto della comunicazione dei dati l’utente dovrà, inoltre, specificare anche le modalità (posta elettronica, fax o telefono) con le quali desidera ricevere le comunicazioni dal SISTRI, nonché i recapiti (indirizzo di posta elettronica, numero di fax o di telefono) e la persona da contattare.

Qualora l’operatore si avvalga di una Associazione imprenditoriale, ritirerà presso tale Associazione o la sua società di servizi, il dispositivo USB e, in tal caso, dovrà specificare al momento dell’iscrizione il nome e la sede di tale Associazione o società di servizi.

Il SISTRI comunicherà, quindi, a ciascun operatore, entro 48 ore, l’avvenuta ricezione dei dati e il numero di pratica assegnato, con le modalità ed ai recapiti da questi precedentemente indicati.

COSTI

I soggetti destinatari del SISTRI aderiscono allo stesso mediante la procedura di iscrizione precedentemente descritta e tramite il versamento di un contributo. Tale contributo è destinato alla copertura degli oneri derivanti dalla costituzione e dal funzionamento del SISTRI ed è versato per ciascuna attività di gestione dei rifiuti. Le imprese che raccolgono e trasportano i rifiuti versano il contributo per la sola sede legale e per ciascun veicolo adibito al trasporto rifiuti. Il contributo si riferisce all’anno solare di competenza e negli anni successivi deve essere versato entro il 31 gennaio dell’anno al quale i contributi si riferiscono. Il pagamento dei contributi può avvenire mediante versamento diretto presso la competente Tesoreria Provinciale dello Stato, ovvero tramite conto corrente bancario o bonifico bancario, i cui estremi saranno indicati nel portale SISTRI.

A titolo esemplificativo si evidenzia di seguito la ripartizione dei contributi per categoria dei soggetti obbligati di maggior interesse per le nostre imprese associate.

  

I contributi da versare relativi alle quantità indicate nelle diverse tabelle sono da riferirsi alle quantità prodotte, smaltite e/o trattate nell’anno precedente.

Il contributo è versato da ciascun soggetto per ciascuna unità locale e per ciascun veicolo adibito al trasporto rifiuti.

Il contributo si riferisce all’anno solare di competenza, indipendentemente dal periodo di effettiva fruizione del servizio.

Il pagamento dei contributi può avvenire mediante versamento diretto presso:

Qualsiasi ufficio postale: mediante versamento dell’importo dovuto sul conto corrente postale n. 2595427, intestato alla Tesoreria di Roma Succ.le Min. Ambiente SISTRI D.M. 17.12.2009 Min. Amb. DG Tut. Ter. Via C. Colombo, 44 – 00147 ROMA

In particolare, nella causale di versamento occorrerà indicare:

  • contributo SISTRI/anno 2010;
  • il codice fiscale dell’Operatore;
  • il numero di pratica comunicato dal SISTRI, a conferma dell’avvenuta iscrizione;

Presso gli sportelli del proprio istituto di credito:

mediante bonifico bancario alle coordinate IBAN: IT56L 07601 03200 000002595427

Beneficiario: TESOR. DI ROMA SUCC.LE MIN.AMBIENTE SISTRI D.M. 17.12.2009 MIN.AMB.DG TUT.TER.VIA C.COLOMBO 44 00147 – ROMA

In particolare, nella causale di versamento occorrerà indicare:

  • contributo SISTRI/anno 2010;
  • il codice fiscale dell’Operatore;
  • il numero di pratica comunicato dal SISTRI, a conferma dell’avvenuta iscrizione;

 

Presso la Tesoreria provinciale dello Stato (Banca d’Italia):

versando il contributo in contanti con la seguente causale di versamento:

  • Capo 32/Capitolo 2592/Articolo 14 – contributo SISTRI/anno 2010;
  • il codice fiscale dell’Operatore;
  • il numero di pratica comunicato dal SISTRI, a conferma dell’avvenuta iscrizione.

 

Dopo aver effettuato il pagamento dei contributi spettanti, gli Operatori dovranno comunicare al SISTRI, via fax al numero verde 800 05 08 63 o via e-mail all’indirizzo contributo@sistri.it, i seguenti estremi di pagamento:

  1. il numero della quietanza di pagamento rilasciata dalla Sezione della Tesoreria Provinciale presso la quale è stato effettuato il pagamento, ovvero il numero VCC-VCY della ricevuta del bollettino postale, ovvero
  2. il numero del “Codice Riferimento Operazione” (CRO) del bonifico bancario;
  3. l’importo del versamento;
  4. il numero di pratica a cui si riferisce il versamento.

Scarica la Scheda_di_conferma_del servizio

Per ogni ulteriore informazione contattare Free Work Servizi Srl, tel. 0342 217646 ing. Andrea Biasini.

Tag: , , ,

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.
Informativa sulla Privacy

CONTATTI