Tracciabilità, prorogata l’entrata in vigore


13 dicembre 2010

Approvato alla Camera il testo di conversione del decreto-legge 12 novembre 2010, n. 187, recante misure urgenti misure in materia di sicurezza. Relativamente alla tracciabilità dei flussi finanziari sono state introdotte alcune modifiche di particolare interesse per le piccole e medie imprese artigiane dell’edilizia, quali la proroga per l’avvio della tracciabilità, che decorrerà dalla data di entrata in vigore della legge di conversione e l’innalzamento a 1500 euro della soglia per i pagamenti giornalieri. 

Nel dettaglio, l’articolo 6 contiene alcune disposizioni interpretative relative all’efficacia temporale dell’art. 3 della legge n. 136 del 2010 sulla tracciabilità dei flussi finanziari in materia di appalti: si specifica che le norme si applicano ai contratti sottoscritti successivamente alla data di entrata in vigore della legge, e ai contratti di subappalto e ai subcontratti da essi derivanti. Viene, invece, previsto un termine di centottanta giorni per consentire l’adeguamento alle nuove regole per i contratti stipulati precedentemente alla data di entrata in vigore della stessa legge e per i contratti di subappalto e subcontratti da essi derivanti. 

Nell’articolo 7 viene, invece, stabilito, che gli strumenti di pagamento, idonei a tracciare i flussi finanziari, devono riportare, in relazione a ciascuna transazione, il codice identificativo gara (CIG), attribuito dall’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e se obbligatorio anche il codice unico di progetto (CUP). Viene, inoltre, previsto espressamente che il mancato utilizzo del bonifico bancario o postale ovvero degli altri strumenti idonei a consentire la piena tracciabilità delle operazioni comporta la risoluzione di diritto del contratto. La soglia di spese giornaliere per la quale sono consentite altre forme di pagamento sale da 500 a 1500 euro.

ANAEPA-Confartigianato ha promosso la presentazione di diversi emendamenti finalizzati alla semplificazione degli adempimenti richiesti dalla legge per le micro e piccole imprese che operano nel settore dei contratti pubblici.

Il testo passa ora all’esame del Senato per la sua definitiva approvazione.

Comments

Leave a Reply






  • Tesseramento 2017

  • Bandi e contributi aperti



  • Convenzioni e consulenze






  • Video






Confartigianato Confartigianato Lombardia Provincia di Sondrio Regione Lombardia Valtellina
Unione Artigiani della Provincia di Sondrio - Confartigianato Imprese Sondrio Largo dell’artigianato, 1 23100 Sondrio - Telefono 0342.514343 Fax 0342/514316 - Codice fiscale 80003370147 Partita Iva 00582080149