ENEA, Dichiarazione Obbligatoria anche per ristrutturazioni edilizie

Le aziende possono informare i  propri clienti: è finalmente possibile effettuare la dichiarazione obbligatoria prevista dalla Finanziaria 2018.

La Legge Finanziaria 2018 riportava esplicitamente l’obbligo di effettuare una dichiarazione obbligatoria all’ENEA anche per gli interventi che, pur utilizzando le leggi per la ristrutturazione edilizia, vantavano un impatto sul risparmio energetico.

Solo ora, ad un anno di distanza, è disponibile on line il portale specificatamente dedicato a queste dichiarazioni.

1. Che cosa bisogna dichiarare all’ENEA?

La dichiarazione va fatta per tutti gli interventi edilizi e tecnologici effettuati nel 2018 che comportano risparmio energetico e/o utilizzo di fonti rinnovabili di energia ammessi alle detrazioni fiscali del 50% ai sensi dell’art. 16.bis del DPR 917/86 (Testo Unico Imposte sui Redditi) e successive modificazioni.

Nella Guida Rapida ENEA è disponibile l’elenco dettagliato degli interventi edilizi e tecnologici per i quali è obbligatoria la dichiarazione.

2. Chi deve preoccuparsi di effettuare  la dichiarazione obbligatoria?

Chi beneficia delle detrazioni previste per gli interventi di cui al punto precedente (clienti).

3 Quale è il portale dedicato alla Dichiarazione Obbligatoria?

ristrutturazioni2018.enea.it

4. Come effettuare la Dichiarazione Obbligatoria?

Inserendo (o facendo inserire) i dati richiesti. Utile consultare la Guida Radida ENEA disponibile on line.

5. Cosa devono o possono fare le aziende artigiane per i propri clienti? 

Le aziende che hanno effettuato nel 2018 un intervento di cui al punto 1 non sono obbligate a informare nessuno. Possono  però identificare i clienti  per i quali hanno lavorato e informali evitando loro il rischio di perdere le detrazioni di cui hanno diritto.

6. Come identificare i clienti da informare?

Possono essere informati  tutti i clienti, oppure esclusivamente quelli che hanno pagato con bonifico per detrazione (facile identificarli osservando i bonifici decurtati dell’8% ), usando la causale ‘Ristrutturazione Edilizia’. 

Sono esclusi dall’obbligo di comunicazione gli interventi per impedire  atti illeciti (grate, cancelli, persiane di sicurezza), mentre sono compresi gli elettrodomestici eventualmente inseriti nel “bonus mobili”.

7. Come informare il cliente?

Con una comunicazione via mail: “Caro cliente è nostra cura avvisarti che, come previsto dalla Finanziaria 2018, per accedere alle detrazioni è  COMUNQUE NECESSARIO dare comunicazione all’ENEA, anche se si è optato per i bonifici con causale ‘Ristrutturazione edilizia’.

Poiché dal 21/11/2018 l’ENEA ha messo a disposizione il portale per effettuare tale dichiarazione, questa va inviata entro il 21/2/2019, pena il rischio di perdere la detrazione.

Tale dichiarazione non necessita dell’intervento di un tecnico, ma può essere fatta direttamente dall’utente finale sull’apposito portale dell’ENEA”.

Informazioni ufficio Categorie e Mercato, referente dottor Pietro Della Ferrera pietro.dellaferrera@artigiani.sondrio.it 0342.514343

 

 

 

 

Tag: , , ,

Seguici sui social

Rimani sempre in contatto con noi e aggiornato sulle nostre iniziative

Confartigianato Imprese Sondrio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 80003370147 - P.IVA 00582080149 
PEC: confartigianatoimpresesondrio@legalmail.it
Informativa sulla Privacy

Unidata s.r.l con unico socio
Largo dell’Artigianato, 1 - 23100 Sondrio
Telefono 0342.514343 Fax 0342.514316
C.F. 00481790145 - N.REA SO-36426
PEC: unidata.sondrio@legalmail.it
Cap. soc. euro 100.000,00 i.v.

CONTATTI